Rifugio Damiano Chiesa al Monte Altissimo

Rifugio Damiano Chiesa al Monte Altissimo

Rifugio Damiano Chiesa al Monte Altissimo

Rifugio Damiano Chiesa al Monte Altissimo

Conosci un autentico gioiello facilmente raggiungibile con la garanzia di panorami mozzafiato dall’Adamello al Lago di Garda?

Il Rifugio Damiano Chiesa al Monte Altissimo ti darà non solo una pregevole risposta ma anche vere emozioni e infiniti ricordi.

Si tratta di una delle escursioni più conosciute e frequentate dell’Alto Garda Trentino in quanto tutta la zona, sia d’inverno che d’estate, offre dei panorami magnifici, anche su Rovereto e sull’altopiano di Brentonico. Curiosi di avere qualche ulteriore dettaglio e curiosità? 

Non perdetevi il nostro post!

Rifugio Altissimo

Rifugio Altissimo

 

Un po’ di storia…

Come tanti bellissimi rifugi sull’arco alpino, il Rifugio al Monte Altissimo viene costruito dalla SAT (Società degli Alpinisti Tridentini) a fine Ottocento. Passa indenne la Prima Guerra Mondiale e viene dedicato al martire irredentista Damiano Chiesa. La Seconda Guerra Mondiale lascia danni importanti e, nei successivi anni, grazie alla SAT, viene sistemato ed ampliato, in fasi diverse fino all’ultimissimo intervento del 2015. Ora è un rifugio all’avanguardia dotato di tutti i comfort igienici, di insolazione termica, approvvigionamento idrico ed elettrico, sempre con sistemi eco-friendly.

 

 

 

Rifugio Damiano Chiesa al Monte Altissimo

Rifugio Damiano Chiesa al Monte Altissimo

 

 

 

 

 

 

 

Da dove partire…

Punto di partenza dell’escursione è il Rifugio Graziani, a metri 1617, raggiungibile facilmente con una comoda strada da San Giacomo di Brentonico. Si tratta di un luogo strategico dove si può parcheggiare l’automobile e attaccare l’escursione. Proprio affianco del rifugio diparte la strada militare che con una serie di tornanti, in circa un’oretta a passo tranquillo, vi conduce al rifugio Altissimo. In alternativa, dopo i primi tornanti, si inerpica un sentiero molto ripido che farà risparmiare tempo ma non fatica.

Dall’alto della cima non è difficile capire perchè, fin dal Cinquecento, il gruppo del Monte Baldo era denominato Giardino d’Italia. L’incredibile biodiversità che caratterizza il Parco del Monte Baldo lascia senza fiato, dai fiori alle erbe aromatiche si ha l’impressione di trovarsi nell’Eden terreno.

Dal Rifugio partono numerosi percorsi da trekking e per MTB. Per chi è amante della montagna il Rifugio Altissimo è, dunque, solo un primissimo spunto per godere di panorami mozzafiato sul gruppo del Baldo e sul Lago di Garda e per addentrarsi su percorsi poco conosciuti. Buona avventura!

Lago di Garda

Lago di Garda

Tips and Tricks

Il sito dell’Azienda di Promozione Turistica di Rovereto offre una mappatura precisa e puntuale di tutti i possibili itinerari: https://www.visitrovereto.it/vivi/outdoor/trekking-in-trentino/

Se invece necessiti di una guida in zona oppure per escursioni accompagnate consigliamo di scrivere una mail agli accompagnatori di zona della Vallagarina: accompagnatorivallagarina@gmail.com

 

 

Un grazie particolare per gli splendidi scatti invernali di Alessandro Viesi!

The following two tabs change content below.

Ultimi post di Francesco Serafini (vedi tutti)

Leave a comment