fbpx
Museo delle Palafitte di Fiavè, un tuffo nell’età del bronzo

Museo delle Palafitte di Fiavè

Ti sei mai chiesto come poteva essere la vita in Trentino al tempo degli uomini primitivi? Il Museo delle Palafitte di Fiavè è una gemma preziosa ed avveniristica nel panorama delle Alpi. Questo piccolo ma ben ideato museo sulla vita preistorica lungo le rive dell’antico lago Carera saprà stupirti ed incantarti, anche grazie ad un meraviglioso plastico attraverso il quale rivivrai la vita di un antico villaggio palafitticolo.

 

Museo delle Palafitte di Fiavè

 

Proprio su un pezzetto di questo bellissimo altopiano, qualche migliaia di anni fa, un piccolo specchio d’acqua glaciale era luogo ideale per il brulicare della vita preistorica dei nostri lontani antenati. Riesci ad immaginare fin dal VII millennio a.c. la costruzione di un piccolo villaggio palafitticolo di case costruite sopra al lago, vicino ed attorno al lago? Il sito delle palafitte ed il suo bellissimo museo annesso sono qualcosa di imperdibile per chi ha voglia di viaggiare nel tempo.

Un po’ di storia…

Fino agli anni sessanta del secolo scorso, nell’area delle palafitte di questi antichi villaggi, gli abitanti del luogo erano soliti sfruttare queste porzioni di campo in quanto ricche di torba, substrato particolarmente ricco, a scopoMuseo delle Palafitte di Fiavè vivaistico o come combustibile. Era risaputo che, di tanto in tanto, emergessero dalla torbiera strani pali ed oggetti in pietra e ceramica ben conservati. Si trattava di antichi oggetti lasciati o caduti accidentalmente quando proprio qui un antico villaggio di uomini primitivi viveva. Nel corso di tanto tempo il prezioso lavoro degli archeologi ha portato ad un patrimonio eccezionale che non poteva che essere esposto in una gemma come il Museo delle Palafitte di Fiavè.

Questi uomini “primitivi”, che avevano ben poco di primitivo vista la raffinatezza dei loro strumenti, suppellettili e oggetti ornamentali, allevavano bestiame, coltivavano farro e segale,Museo delle Palafitte di Fiavè costruivano strumenti raffinati come i gioghi per appaiare i buoi che li aravano. L’originale di questi gioghi è in visione presso il museo. Pensi di sapere dove sia nata la “carne salada“, tipica prelibatezza di queste zone? Gli appassionati ancora non lo sanno però, certamente, già al tempo del villaggio su questo lago estinto sapevano perfettamente come conservare la carne con l’affumicatura e con il sale. Rimarrai stupito della raffinatezza di abiti, monili d’oro e oggetti ornamentali d’ambra di probabile provenienza baltica, e coppe e stoviglie di pregevole fattura, utensili da cucina come tazze, mestoli, vassoi e strumenti di lavoro come secchi, mazze, falcetti, manici per ascia e per aratro.

Un sentito grazie per le immagini della galleria gentilmente forniteci dalla Soprintendenza per i beni culturali della Provincia autonoma di Trento.

 Tips and Tricks

Una volta ultimata la visita al Museo delle Palafitte di Fiavè, il consiglio è di spostarti in automobile al sito delle palafitte. Sono pochi minuti di auto e ti troverai immeMuseo delle Palafitte di Fiavèrso in qualcosa che fino a pochi mesi fa si poteva esclusivamente immaginare lungo una passerella sopraelevata sulle pozze d’acqua ricordo lontano dell’antico lago. Ora è stata realizzata una ricostruzione dell’antico villaggio preistorico. Presto visitabile in un percorso che, con quest’ultimo tassello, diventa particolarmente ricco e certamente tra i più belli dell’intero arco alpino.

Museo delle Palafitte di Fiavè

 

PRENOTANDO CON OSTELLO CITTÀ’ DI ROVERETO INGRESSO GRATUITO!

Richiedi subito la card al momento della prenotazione per entrare GRATUITAMENTE in TANTISSIMI MUSEI, CASTELLI e ATTRAZIONI DEL TRENTINO

PRENOTA

Quick info Museo delle Palafitte di Fiavè

da 20 giugno a 10 settembre da martedì a domenica ore 10-13 / 14-18
da 11 settembre a 31 ottobre sabato, domenica e giorni festivi ore 14-18

 

The following two tabs change content below.

Leave a comment